Home L'Avvocato risponde FATTURE INSOLUTE
Ago 12
Mercoledì

Benvenuti sul nuovo sito
INFORMATORE.COM
Il sito del mercato dell'antiquariato e dell'arte europeo
I calendari di oltre 1300 case d'asta, oltre 300 organizzatori, 1100 mercati internazionali
tutti i mercati specializzati e molto altro

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

FATTURE INSOLUTE
Sabato 04 Maggio 2019 20:53

Quesito:

Buongiorno avvocato,

sono un amante dell’antiquariato e approfitto della rubrica per chiedere un chiarimento, anche se “fuori tema”: ho un’azienda e vendo prodotti di consumo a dei rivenditori con pagamento delle fatture a 30 gg. a fine mese, però purtroppo mi capita sempre più spesso il problema degli insoluti.

Il commercialista dice che il mancato pagamento non è credibile e che io devo agire con le vie legali per il recupero, al fine di evitare problemi con l’Erario. E’ vero?

Ossia, oltre ad avere perso la merce (che non è stata pagata) devo anche spendere ulteriori soldi presso avvocati? (senza voler offendere la categoria, ci mancherebbe).

Scusi lo sfogo e grazie per la risposta.

(Lettera non firmata)

Risposta:

Gentile lettore,

il quesito che Lei pone si pone sempre più frequentemente, ormai da anni ed in ogni settore, dunque è pertinente e di comune interesse.

Condivido quanto indicato dal Suo commercialista: l’intervento legale è sempre consigliabile a prescindere dall’entità del credito, ma risulta doveroso per le fatture insolute d’importo superiore a circa E. 2.000,00 (tale limite è solo indicativo, non tassativo).

Non è infatti credibile che, a fronte del mancato pagamento di una certa somma, il creditore non agisca per tentarne il recupero, primariamente a mezzo di una diffida legale, poi con un ricorso per ingiunzione finalizzato alla concessione di un decreto ingiuntivo ed infine, se necessario, con l’azione esecutiva di pignoramento (mobiliare e/o immobiliare).

In caso di controllo, quindi, viene appurata l’asserita dichiarazione di mancato pagamento (ed omesso versamento della relativa Iva) con la sussistenza delle azioni legali eseguite e finalizzate al recupero del credito di cui nelle fatture insolute.

Se ne sussistono le condizioni (ed ogni caso va analizzato singolarmente), mi permetto di segnalare anche la possibilità di denuncia/querela per insolvenza fraudolenta ex art. 641 c.p.: accade infatti, talvolta, che i mancati pagamenti siano la conseguenza di un disegno criminoso precedentemente concepito.

Resto a disposizione per un’eventuale consulenza personalizzata e porgo cordialissimi saluti.

Avv. Veronica Gnudi

 

L'Informatore on Tour

 

 

 

Dove siamo

NEWMAN

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 03492311208

Home L'Avvocato risponde FATTURE INSOLUTE

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.