Home L'Avvocato risponde ACQUISTO DI ARTICOLI ARTISTICI/ANTIQUARIATO ALL’ESTERO
Ago 12
Mercoledì

Benvenuti sul nuovo sito
INFORMATORE.COM
Il sito del mercato dell'antiquariato e dell'arte europeo
I calendari di oltre 1300 case d'asta, oltre 300 organizzatori, 1100 mercati internazionali
tutti i mercati specializzati e molto altro

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

ACQUISTO DI ARTICOLI ARTISTICI/ANTIQUARIATO ALL’ESTERO
Giovedì 27 Febbraio 2020 22:38

Testo:

Il 31 Ottobre del 2018, mi sono recato a Mosca per una breve vacanza ed ho comprato alcuni oggetti (Souvenir) presso il mercato delle pulci di Ismailovskoje. Voglio precisare che in questo mercato nessuno rilascia documenti o quietanza della merce venduta.  Nella fattispecie ho acquistato alcune lacchè, dei piccoli bronzi e quattro icone nuove su tavola più vecchia. Per un totale di € 800. Quando sono rientrato in Italia sono stato fermato dalla dogana dell'aeroporto Vnukvo, i quali doganieri mi hanno sequestrato la merce e dopo 14 ore mi hanno rilasciato. La merce da me acquistata non ha nessun valore culturale e i doganieri sono sprovvisti di personale che possa valutare i souvenir. In poche parole ho perso il mio volo per casa e dopo 3 mesi ho ricevuto un notifica per contrabbando internazionale. Voglio specificare che non è stata mai fatta una perizia sulla merce di un esperto del ministero della cultura russa, ma si sono limitati a scrivere inesattezze tutte all'interno degli uffici doganali.

Da allora non ho avuto nessuna notizia in merito nonostante che ho scritto alla procura di Mosca e alla stessa dogana per far eseguire una perizia da un vero esperto per dimostrare che la merce acquistata è una semplice imitazione di epoca.
Allego alcune foto.

(Lettera firmata)

Risposta:

Gentile lettore,

nel testo pervenuto alla redazione non specifica se Lei sia un operatore del settore oppure un semplice hobbista: dalle modalità eseguite dalla autorità russe, però, parrebbe la prima ipotesi.

Mi permetto inoltre di suggerire di non ignorare la notifica che afferma di avere ricevuto, in merito all’accusa di contrabbando internazionale e La invito a rivolgersi ad un legale per chiarire la Sua posizione, soprattutto se ha intenzione di tornare in Russia: a tal proposito, sono a disposizione per una consulenza personalizzata.

Ciò posto, approfitto della Sua segnalazione per suggerire, a quanti intendano recarsi all’estero ed acquistare beni artistici e/o di antiquariato, di contattare preventivamente la Soprintendenza dei Beni Culturali locale (per avere gli esatti riferimenti sarà possibile contattare l’Ambasciata o il Consolato del paese di riferimento), al fine di conoscere tutte le giuste formalità da eseguire ed evitare così spiacevoli conseguenze in caso di violazione della normativa locale vigente.

Cordialissimi saluti.

Avv. Veronica Gnudi

 

L'Informatore on Tour

 

 

 

Dove siamo

NEWMAN

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 03492311208

Home L'Avvocato risponde ACQUISTO DI ARTICOLI ARTISTICI/ANTIQUARIATO ALL’ESTERO

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.