Home Notizie dal mercato - Mostre GOTHA - Parma, dall’8 all’11 Novembre 2018
Nov 17
Sabato

Benvenuti sul nuovo sito
INFORMATORE.COM
Il sito del mercato dell'antiquariato e dell'arte europeo
I calendari di oltre 1300 case d'asta, oltre 300 organizzatori, 1100 mercati internazionali
tutti i mercati specializzati e molto altro

Replicant2
prev next
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

GOTHA - Parma, dall’8 all’11 Novembre 2018
Lunedì 29 Ottobre 2018 14:29

TRA INTERNAZIONALIZZAZIONE  E AUDACIA GOTHA SI REINVENTA

“Gotha sarà un tributo all’ unicità e alla bellezza, quella stessa che ha sempre contraddistinto Parma sin dai tempi di Maria Luigia. Sarà un mix virtuoso di artwork di altissimo antiquariato, avanguardie contemporanee e fotografia sicuramente capace di appassionare il collezionismo internazionale”

Una triangolazione audace dunque di alto antiquariato-arte contemporanea-fotografia. E’ questo il fermo immagine della rinnovata edizione di Gotha annunciato da Ilaria Dazzi Brand Manager della manifestazione con la quale Fiere di Parma intende creare, un “unicum” sul mercato italiano ed estero.

Secondo il report di Ubs “The art market 2018” collezionisti e mercati, ma anche investitori lontani dai movimenti artistici o digiuni di antichità ed opere d’arte, nel 2017, hanno infatti ricominciato a spendere preferendo un quadro o una scultura in casa ad un lingotto in cassaforte. E se gli americani restano saldamente in testa per volumi e valori delle vendite, nella classifica dei Paesi con il maggiore numero di vendite c’è anche l’Italia che per volumi di opere d’arte si colloca nella top ten con un 2% del totale poco sotto svizzeri, spagnoli, francesi e al pari di compratori giapponesi, australiani e asiatici.

Se il mercato dunque chiama, Gotha risponde.

Con sessanta gallerie italiane ed internazionali presenti che porteranno in mostra dall’8 all’11 novembre un’ampia varietà di opere. Opere che attraversano tre secoli di storia ma anche opere il cui valore si colloca in un range che andrà dai 10mila e 300mila Euro assecondando così le esigenze di un vasto pubblico. D’altra parte, se è vero che il mondo de dipinti e dell’antiquariato muove cifre da capogiro (65 miliardi di dollari nel 2017), è vero anche che il mondo dell’arte si sta facendo più “democratico: a livello mondiale il 20% delle opere è stato battuto infatti tra i mille e 5mila dollari e gran parte delle transazioni va da 5mila a 50mila dollari (fonte Ubs “The art market 2018).

La 14° edizione di Gotha vedrà alcuni importanti debutti. Innanzitutto due mostre collaterali che avranno come protagonisti un inedito Arturo Martini e Ennemond-Alexandre Petitot.

Mostre dal codice espresso e stilistico lontane ma che rappresentano la ricerca da parte del polo fieristico di un dialogo continuo tra modernità e antichità, tra presente e passato senza perdere di vista il legame con la città.Parma.

La prima collaterale in programma “Tesori del settecento: tre opere donate all’Accademia di Parma”, ruota attorno alla figura di Ennemond-Alexandre Petitot, architetto francese che combinando fantasia tardobarocca, modernità classica e razionale segnò profondamente la città. Curata dall’Accademia delle Belle Arti porterà in mostra tre quadri: Ritratto di Ennemond-Alexandre Petitot, attr. a J. Zoffany,  Ritratto del nipote di Petitot attr. a J. Zoffany e Veduta interna del tempio alla dea Mnemosine, di Evangelista Ferrari.
Tre tele intime e familiari emblematiche dell’arte settecentesca tutta “parmense” cui si contrappone, in un gioco di prospettive, una seconda mostra  tutta “nazionale” che guarda al Novecento e ad uno de suoi massimi interpreti, Arturo Martini.
Porta il titolo di  “Leone e Leonessa 1935-1936. Due sculture ritrovate di Arturo Martini”, e metterà in scena  per la prima volta due opere “riscoperte” dello scultore trevigiano.

L’atrio dell’Università Bocconi è presidiato da due celebri sculture di Arturo Martini. Modellati in grès ceramico verde, il Leone e la Leonessa si trovano all’ingresso dell’edificio fin dalla sua inaugurazione, avvenuta il 21 dicembre 1941. A lungo si è creduto che quelli presenti nell’atrio di via Sarfatti fossero gli unici esemplari delle sculture fino a quando Paolo Aquilini Direttore del Museo della seta di Como e il critico Roberto Borghi non ne scoprirono altre due in una villa alle porte di Lecco.

Altra novità che segnerà la 14° edizione di Gotha, è il ricco programma di incontri.

Si parte l’8 novembre con “Petitot e le competizioni europee dell’Accademia di Parma nel settecento”, a cura dello Storco dell’arte Alessandro Malinverni e del Professore di Storia dell’Architettura Carlo Mambriani.
Venerdì 9, invece, è la volta di Lucia Bonnani e Mauro De Rio che ragioneranno assieme al pubblico sul collezionismo privato. A moderare l’incontro Antonio Mascolo, giornalista di La Repubblica.
A chiudere la rassegna di incontri, Serena Bertolucci, Direttore di Palazzo Reale di Genova e Mauro Felicori, Direttore Generale uscente della Reggia di Caserta che Sabato 10 novembre faranno il punto della situazione sul collezionismo museale in italia: da dove parte e soprattutto dove sta andando.
Infine Gotha-Net, il network ideato da Fiere di Parma al quale aderiranno le principali istituzioni museali di Parma e provincia per una promozione integrata di arte, cultura e territorio.

Hanno già aderito alla proposta il Museo Glauco Lombardi, la Fondazione Arturo Toscanini, il Castello di Tabiano, la Fondazione Magnani Rocca, il Museo della seta di Como, e la Pinacoteca Stuard. E ancora il Complesso della Pilotta, Palazzo Diamanti, il Castello dei Burattini, il Labirinto della Masone e Palazzo Reale di Genova.

E se nel mondo si espande il numero delle operazioni realizzate on line come ad esempio quelle sul canale instagram, anche Gotha si fa contemporanea con un suo canale Instagram dove espositori e appuntamenti si susseguono  lasciando parlare l’arte, anzi no, la bellezza.

www.gothaparma.it

 

L'Informatore on Tour

 

Dove siamo

NEWMAN

Via Monte Albano, 38
40135 Bologna ITALY
tel. +39 051 6145127
fax +39 051 0934695

P.I. 03492311208

Home Notizie dal mercato - Mostre GOTHA - Parma, dall’8 all’11 Novembre 2018

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy.

I accept cookies from this site.